Caro utente, ti informiamo che, a decorrere dall’1 Febbraio 2017 e nel rispetto di quanto previsto dalle condizioni generali di contratto in essere, Italiaonline S.p.A. cesserà di erogare il servizio denominato OKNOtizie“.

Con questa e-mail, inviata a tutti gli iscritti del popolare aggregatore di notizie, Italiaonline S.p.A., ha comunicato la chiusura di uno degli strumenti ‘storici’ dei blogger e dei content manager, considerato uno dei pionieri dell’editoria sociale, dove sono gli utenti a generare il flusso delle notizie sia con la pubblicazione dei link che con i voti (OK o NO) e con i commenti, determinandone la popolarità.

Italiaonline – società proprietaria di marchi quali Virgilio, Libero, Pagine Gialle e Pagine Bianche – consiglia, comunque, di utilizzare altri canali per “informarti, discutere e commentare”, come Virgilio Genio, Virgilio Forum e MyBlog.

Insomma, una brutta ‘botta’, perché OKNOtizie rientrava tra le piattaforme usate per portare traffico ai web content condivisi.